Viaggiare in auto con i nostri amici animali: come fare?

Quando a viaggiare è una famiglia, è necessario pensare alla sicurezza e al comfort di tutti i componenti. I nostri animali non sono da meno, ed è per questo che è importante organizzarsi per poter affrontare un viaggio insieme a loro. A prescindere dalla taglia del nostro compagno di avventure, va tenuto conto di alcuni accorgimenti per muoversi in tranquillità. 

Trasportare un animale senza rispettare quello che dispone il codice della strada comporta sanzioni importanti, ma soprattutto mette a rischio la sicurezza di chi è in auto, amico a quattro zampe compreso.

L’articolo 169 del codice della strada “Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore” cita: “Sui veicoli diversi da quelli autorizzati a norma dell’art. 38 del decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320, è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.” 

 Vediamo allora come fare a trasportare il nostro animale domestico in auto:

1. Un modo semplice ed economico è sicuramente quello che tutti conosciamo come trasportino o gabbietta: il Kennel rigido. Cosa da non sottovalutare è la gradualità con cui si deve far abituare l’animale al nuovo ambiente fino a quando lo percepirà come luogo sicuro in cui trascorrere i suoi viaggi. 

2. Un altro metodo è l’utilizzo delle cinture di sicurezza. Delle imbragature che vengono agganciate alle cinture dell’auto. Ne esistono di diverse taglie, per accontentare qualsiasi stazza e presentano chiusure universali per adattarsi ad ogni tipologia di veicolo.

3. Il più diffuso rimane sicuramente la rete divisoria. Lascia spazio all’animale di potersi muovere e avere i suoi spazi durante il viaggio ma allo stesso tempo garantisce sicurezza durante la marcia.

Ciò che è importante, a prescindere dalla modalità che più ritenete opportuna, è non tenere l’animale in braccio, sulle gambe o in giro per l’auto. In caso di brusca frenata verrebbe sbalzato in avanti o più semplicemente potrebbe agitarsi durante la guida e generare problemi al guidatore. 

Concludiamo con alcune accortezze da avere quando si viaggia con un animale domestico in auto:
– Portare sempre i documenti del cane con se
– Non dimenticare l’acqua ed evitare di farlo mangiare prima di partire
– Fermarsi spesso per farlo passeggiare
– Non permettere che si affacci dai finestrini
– Non lasciarlo in auto con le alte temperature estive.

 Una volta organizzato tutto il necessario, non rimane che godersi la vacanza.