Revisione Auto e Bollino Blu. Il problema dell’inquinamento

Il Bollino Blu Auto consiste in un certificato che attesta l’avvenuto controllo dei gas di scarico dell’automobile, conforme alle norme europee, obbligatorio per tutti i veicoli a benzina, diesel, gas e metano.

Perché è obbligatorio?

Sono proprio i gas di scarico delle nostre vetture una delle maggiori fonti di inquinamento atmosferico. “Città soffocate dallo smog, dove l’auto privata continua ad essere di gran lunga il mezzo più utilizzato, se ne contano 38 milioni e soddisfano complessivamente il 65,3% degli spostamenti. È quanto emerge da Mal’aria 2019, il dossier annuale di Legambiente sull’inquinamento atmosferico in Italia che restituisce un quadro puntuale del 2018” 

E’ obiettivo della normativa europea controllare le emanazioni dei gas e accertarsi che siano in regola e rispettino i limiti stabiliti per legge sulle emissioni dei gas inquinanti.

Un controllo periodico, che fino a qualche anno fa aveva cadenza annuale, e che oggi rientra nei controlli effettuati in sede di revisione. E’ con la stessa scadenza della revisione che viene infatti rinnovato. Dopo 4 anni se l’auto non ha mai effettuato una revisione prima, ogni due anni successivamente a questa.
Rimangono esenti da questo controllo le auto d’epoca registrate come auto storiche.

I costi del Bollino Blu rientrano nella spesa complessiva tenuta per la revisione. Le tariffe variano in base al luogo in cui si decide di effettuarla, che sia la motorizzazione civile, l’ACI o una officina autorizzata.

Durante il controllo, i tecnici  misureranno i valori delle emissioni inquinanti confrontandoli con i limiti fissati dalla direttiva europea in materia. Nel caso di valori entro i limiti, il mezzo passa revisione e bollino blu; qualora invece i valori misurati siano superiori ai limiti, sarà necessario eseguire dei lavori di manutenzione sul veicolo e ripetere il controllo.

La sanzione amministrativa prevista per i proprietari dei veicoli che viaggiano senza bollino blu auto è la stessa che vale per chi non è in regola con la revisione periodica obbligatoria. L’articolo 80 del codice della strada prevede una sanzione che va da 159€ a 639€ raddoppiabile se la revisione – bollino blu sono stati omessi per più anni