Novità importanti con le Revisioni Auto 2019. Arriva il certificato di Revisione

Le nuove regole sulle revisioni auto 2019 porteranno importanti novità.
Entro il 31 marzo l’italia dovrà adeguare la normativa sulle revisioni a quella europea. Motorizzazioni, ACI e centri di revisione saranno tenuti a consegnare ai proprietari dei veicoli un certificato dopo aver ultimato il servizio.

Avrete sicuramente sentito parlare del Certificato di Revisione.
Ma cos’è? A cosa serve?

La normativa UE n°45 del 2014 chiede ai paesi membri di uniformarsi ai contenuti della norma per offrire agli acquirenti di auto usate maggiori tutele e sicurezze. La modifica riguarda l’introduzione del Certificato e regole più severe per la sicurezza degli automobilisti.

Un documento ufficiale che certifica l’avvenuta revisione e all’interno del quale sono riportati i seguenti dati:

– numero di identificazione del veicolo
– targa e simbolo di immatricolazione 
– luogo e data di revisione
lettura del contachilometri al momento del controllo 
– categoria del veicolo 
– carenze individuate e livello di gravità
– risultato del controllo tecnico
– data del successo controllo e scadenza del certificato 
– dati identificativi dell’ispettore responsabile del controllo

L’obiettivo di questa introduzione è contrastare le frodi legate alla compravendita di auto usate e dare maggiori garanzie sul suolo europeo.
Le informazioni contenute nel certificato vengono poi trasferite al ministero dei trasporti e alla Motorizzazione e saranno consultabili da chiunque sul Portale dell’Automobilista. 

Resteranno invariati i tempi di scadenza e costi della Revisione Auto e Moto.